LE PRINCIPALI CARTE DA PARATI PRESENTI SUL MERCATO

Sul mercato esistono tantissime tipologie di carta da parati, ognuna con un design unico e origina­le. Le più popolari, versatili e richieste sono: la carta da parati in cellulosa, in tessuto non tessuto, vinilica, adesiva, metallica, naturale, in tessuto e in fibra di vetro.

 

Le carte da parati in cellulosa

Le carte da parati in cellulosa sono una tipologia di rivestimento traspirante e permeabile all’umidità che favorisce la creazione di un clima ambientale salubre. Nel mercato è di­sponibile in una vasta gamma di modelli, decori e colori e continua ad entusiasmare gli amanti delle carte da parati con proposte innovative e originali. La carta da parati in cellulosa può essere composta da uno o più strati di carta e lo strato superiore può essere strutturato, patinato o stampato.

 

La carta da parati in tessuto non tessuto

La carta da parati in TNT è una miscela compatta di fibre di cellulosa, ottenute da fibre vegetali trat­tate chimicamente, uno strato di poliestere, una fibra sintetica e una pellicola vinilica. Il TNT nasce negli anni Novanta del Novecento e fin da subito ebbe un grande successo nel mercato delle carte da parati per la sua resistenza all’umidità e alla formazione di muffe, per la sua lavabilità, per la sua stabilità dimensionale, per la facilità di applicazione e di stacco allo stato secco.

 

Carta da parati in vinile

I produttori degli anni ’70 cercarono un’alternativa impermeabile alle carte da parati a base di carta favorendo la nascita della carta da parati in vinile. Questa consiste in un materiale di supporto (carta o materiale in TNT), e un composto di vinile. Ebbe un grande successo nel mercato soprattutto perché è facile da pulire, presenta una robusta superficie sintetica ed è adatta agli ambienti umidi e soggetti ad usura.

 

La carta da parati in tessuto

Le carte da parati in tessuto sono costituite da un materiale portante, in cellulosa o in tessuto non tes­suto, sul quale vengono laminati i materiali tessili, in direzione longitudinale e trasversale, o fissate fibre tessili in direzione solo longitudinale, grazie all’uso della colla. I motivi decorativi sono applica­bili attraverso la tecnica della serigrafia, alcuni dei quali possono anche essere percepibili al tatto.

 

Carta da parati naturale

Le carte da parati naturali possono avere un supporto di base in carta riciclata o in TNT, mentre la superficie anteriore è composta da un materiale naturale, lavorato stendendolo e incollandolo oriz­zontalmente a mano. Tutti i materiali di origine naturale presentano caratteristiche, texture e colori unici, che possono trasformare un ambiente in un luogo elegante, sofisticato, ma soprattutto salubre.

 

Carta da parati metallica

La carta da parati metallica presenta una base in tessuto non tessuto che la rende resistente alle lacerazioni, adatta per coprire perfettamente le imperfezioni presenti sulla superficie di una parete, facile da applicare e da rimuovere. Sulla superficie anteriore viene applicato un sottile strato di metallo ottenuto attraverso un processo di laminazione, oppure fogli di pla­stica rivestiti di metallo. Questo particolare rivestimento murario è trattato con uno speciale strato protettivo che lo rende resistente all’umidità, agli agenti ambientali e allo sporco.

 

Carta da parati autoadesiva

La carta da parati autoadesiva, negli ultimi anni, ha rappresentato una vera rivoluzione nel mondo delle decorazioni murali, acquistando un grande successo nel mercato. Questo rivestimento ha eliminato gli ostacoli psicologici e lo sforzo oggettivo legato all’installazione della carta da parati tradizionale. Grazie allo strato autoadesivo, è suf­ficiente staccare il foglio e posizionarlo sulla parete, ma se il risultato non è ottimale si può rimuo­vere la carta da parati e riprovare fino ad ottenere ciò che si desidera. Inoltre è facile da pulire ed è riutilizzabile.

 

Carta da parati in fibra di vetro

La carta da parati in fibra di vetro è un tipo di rivestimento murario realizzato con filati particolar­mente sottili, con diametri inferiori al decimo di millimetro, ottenuti dalla fusione del vetro ad altis­sime temperature. Principalmente, la carta da parati in vetroresina è composta da quattro strati: il primo è isolante, applicato tra la parete e la fibra di vetro, il secondo è adesivo, utilizzato per incollare la fibra di vetro, il terzo è decorativo, cioè la carta da parati vera e propria, infine l’ultimo strato superficiale è trattato con una resina trasparente che aumenta la permeabilità nel tempo e la resistenza all’acqua. La carta da parati in fibre di vetro è durevole, resistente all’usura, leggera e applicabile in ogni ambiente, in particolare nelle stanze più soggette a muffe e umidità. La vetroresina è anche un materiale ecologico, atossico e rispettoso delle norme sulla sicurezza degli ambienti a livello nazionale ed internazionale.

WHITE FIBERGLASS PAPER – fibra di vetro a rete. Carta in fibra di vetro da 130 gr/mq. Campo di utilizzo: residenziale, commerciale Ambienti: abitazioni zona giorno e notte, per bagno e cucina, posa applicazione con resina liquida.
TNT
CARTA – WHITE IVORY PAPER – TNT da 350 gr/mq. Campo di utilizzo: residenziale, commerciale Ambienti: abitazioni zona giorno e notte, ambienti pubblici.
Vinilica- Decodrift da 200 gr/mq. Applicazione: Stampa digitale con inchiostri ecosolventi. Composizione chimica ottimizzata per BALANCE inchiostri ECO e BALANCE ECO FAST; Adatto a tutte le stampanti a solvente, UV e Latex.
WHITE FIBER GLASS SMOOTH PAPER – Fibra di vetro liscia Carta in fibra di vetro composta E-Glass + altre fibre da 200 gr/mq.

 

dalla Tesi Le carte da parati e l’evoluzione dell’arte di decorare le pareti

Il caso studio della start-up Wallovely home decor design

per ulteriori consultazioni Alessandra Vignoli +39 3667154539

 

Scegli la tua carta da parati bellissima firmata Wallovely home decor design.

www.wallovely.com

info@wallovely.com

Comunicazione

Lirici Greci design consultancy

info@liricigreci.it

www.liricigreci.it